LA CATARATTA SENILE

La cataratta senile e' un problema oculare frequentissimo nella popolazione anziana. Negli ultimi anni il numero di interventi chirurgici per togliere il cristallino sono aumentati in modo considerevole con risultati, nella maggior parte dei casi, estremamente soddisfacenti per il paziente.

LA CATARATTA SENILE

COSA E' LA CATARATTA?

La cataratta consiste in una opacizzazione del cristallino. Il cristallino e' una lente biconvessa delle dimensioni dell'unghia di mignolo che si trova dietro l'iride ed e' indispensabile per mettere a fuoco le immagini sulla retina. I primi sintomi di cataratta possono essere molteplici: nella guida notturna i fanali delle auto appaiono "sgranati", si comincia a vedere bene da vicino e con piu' difficolta' da lontano, i due occhi vedono diversamente l'uno dall'altro. Nel prosieguo della sintomatologia, il paziente iniziera' a vedere francamente male con l'occhio affetto fino ad arrivare al punto di riuscire a percepire solo le ombre delle cose che ha intorno.

COSA E' LA CATARATTA?

CHIRURGIA

L'intervento di cataratta consiste nella rimozione del cristallino opacizzato a cui fa seguito l'inserimento di un cristallino artificiale trasparente che svolge la stessa funzione della lente naturale. Negli ultimi anni le tecniche e gli strumenti a nostra disposizione ci hanno consentito di cambiare e migliorare la tecnica operatoria. Questo tipo di chirurgia viene eseguito in anestesia denominata topica, cioe' praticata con semplice instillazione di collirio anestetico. Cio' permette una precocissima riabilitazione del paziente che infatti pochi minuti dopo l'intervento puo' rientrare nella propria abitazione. L'intervento consiste nel praticare nella cornea un'incisione inferiore a 2,5 mm, successivamente avviene la frantumazione e l'aspirazione, tramite ultrasuoni, del cristallino catarattoso. L'intervento si conclude con l'inserimento, nel sacco capsulare integro, di una lente IOL di potere consono a determinare un visus postoperatorio soddisfacente per il pz.